Giornata europea della Cultura ebraica

Domenica 15 settembre, in Piazza Mazzini, 20°edizione dell'iniziativa dedicata quest’anno ai "Sogni, una scala verso il cielo".

 

La Giornata Europea della Cultura Ebraica è dedicata quest’anno ai "Sogni, una scala verso il cielo".

Il tema scelto ci stimola a raccontare l’ebraismo da diversi punti di vista: i sogni sono infatti una presenza costante nella storia e nei testi sacri ebraici, a partire dalla Torah (il titolo è un richiamo al famoso episodio della Genesi che ha per protagonista il patriarca Giacobbe), per continuare con il Talmud, con la tradizione mistica e fino ad arrivare a Sigmund Freud, il padre della psicoanalisi, che sull’interpretazione dei sogni fondò le sue innovative terapie per le nevrosi.
Ma i sogni sono anche intesi come speranze per il futuro: quelle che i padri hanno per i figli, quelle delle tante comunità e famiglie ebraiche costrette a fuggire, nel corso della storia, in cerca di accoglienza e prospettive, quelle che i fondatori del sionismo e poi i pionieri riposero nel ritorno degli ebrei nella patria atavica, Israele. Di sogni, insomma, il popolo ebraico se ne intende.

 

Il programma prevede iniziative a Modena e Reggio Emilia

Visualizza o scarica il programma dell'evento

Cosa prevede il programma a Modena

Visite guidate
dalle ore 10.00 alle ore 13.00, visite guidate alle Sinagoghe di Piazza Mazzini e di via Coltellini
a cura della Comunità Ebraica

Archivio della comunità - via Coltellini 10
Visite guidate dalle ore 10.00 alle ore 13.00
Sara Torresan illustrerà i più importanti documenti conservati

Visite guidate
dalle ore 10.00 alle ore 13.00, visite guidate per le strade del ghetto
a cura di Eugenio Salmi

Conferenza
ore 17.00 - Sinagoga - Piazza Mazzini
Conferenza del Rabbino Capo Beniamino Goldstein su
I sogni di Giuseppe: una lettura tra la tradizione Rabbinica e Thomas Mann